Dal cucuzzolo della montagna……

•luglio 15, 2010 • 2 commenti

Abbiamo passato una splendida settimana in montagna con la patata che come al solito non si è smentita e continua a sorprenderci.

E’ venuta ovunque, ha preso funivie, è stata con noi ai rifugi in mezzo alla gente. Ha ruzzato con tutti i cani che abbiamo incontrato, grandi, piccoli enormi. Scodinzolava felice anche di fronte a uno che palesemente voleva farne una pelliccia (spettinata) per l’inverno, con i proprietari che lo tenevano in due e io che tentavo disperatamente di trascinarla via di lì, mas rapido!!

Si è fatta accarezzare e tocchicciare da chiunque senza battere ciglio, anzi, quasi proponendosi.

Una signora mi ha chiesto se poteva farle una foto e la buffona…..si è messa in posa.

Roba da non credere!

Una montanara nata, gran camminatrice, adora i ruscelletti gelidi e soprattutto…la neve!!!!

Come ne trovava mo un po’ ci si lanciava sopra e un paio di volte ci è scivolata sopra con la pancia.

Ora io dico…ho un cane o una foca?

o una diva?

Tornati a casa ha piantato un muso lungo fino ai piedi, soffre il caldo da morire povero topo!

Insomma, esperimento montagna estiva perfettamente riuscito. Le fa bene, la rende allegra e sfacciatella. Una gran soddisfazione!

Davvero!

Felicità è un pomeriggio in campagna a masticarsi a vicenda con l’amico Gin

•aprile 22, 2010 • Lascia un commento

Ormai lo riconosce. Basta arrivare al cancello che dà di matto di brutto. Come la ho fatta scendere dalla macchina è volata al cancellino che collega i due giardini a cercare  il suo piccolo, adorato amichetto Gin.

E questo è il risultato:

Qualcuno potrebbe dire che ho un cane “dominante”

….e mordace…

…ma è solo la Nespola

…in tutto il suo splendore! 🙂

Non va mica bene così…devo scrivere più spesso

•marzo 26, 2010 • 2 commenti

Eh si perché nel frattempo la piccola va avanti e io non annoto. Questo non va affatto bene.

Tanto per cominciare ci siamo fatti la nostra seconda settimana bianca insieme che, manco a dirlo, è andata ancora meglio della prima.

Gran belle girate, impazzita per la neve e innamorata di ogni cagnolo che incontrava, con netta preferenza per quelli sopra i 40kg….

Pareva non curarsi del freddo gelido (in quei giorni di diversi gradi sotto lo zero) e si godeva le camminate mentre noi la seguivamo stremati. Eh sì, perché la signorina, in montagna, sulla neve, TIRA AL GUINZAGLIO. E’ una sorta di minicanetto da slitta. Noi arrancavamo goffamente dietro di lei affondando o scivolando sulla neve mentre lei trotterellava allegramente con l’aderenza a terra di un mezzo cingolato, girandosi di quando in quando infastidita a guardarci, un fumetto sulla testa:  “Ci vogliamo muovere o devo trascinarvi ancora a lungo?”

A queste passeggiate pomeridiane seguiva qualche ora di intensa attività ronfereccia

alternando le postazioni

Insomma, una vacanza stragoduta per tutti, senza patemi ansie o paure di nessun genere.

Non scendete quella scala

•dicembre 8, 2009 • 5 commenti

Parte del trauma della Nespolotta deriva dal fatto di essere stata relegata in una cantina al buio e, in due anni si è ben guardata di scendere anche un solo gradino della scala che porta alla  mia cantina. Non ha pmai mostrato disagio nel passarci davanti; semplicemente non l’ha mai degnata di uno sguardo…..della serie “tu non esisti”.

Ma si sa, spesso per superare una paura abbiamo bisogno di provarne una più grande che ci costringe a fare di necessità virtù.

Era un pomeriggio buio e non tempestoso, io ero fuori. Massimo era in cantina ad armeggiare e un nugolo di ragazzini illuminati dalle menti brillanti dei rispettivi genitori, si era piazzato di fronte a casa mia a sparare petardi a grappoli.
Massimo non ha avuto neanche il tempo di pensare la nespolaavràpauraadessovadosu che tic tic tic…rumore di unghiette per le scale e un testino impaurito ha fatto capolino dalla porta.

L’evento è stato debitamente festeggiato, soprattutto perché un altro muro è stato abbattuto e è già riscesa un paio di volte senza che ci fossero i botti…magari solo per stare con noi.

Direi che la cuccia nuova è pienamente meritata.

No dico…poi uno se la tira….

•novembre 25, 2009 • 5 commenti

Ma sì che ci siamo!

•novembre 8, 2009 • 2 commenti

Povero il mio bloggino dimenticato e lasciato a se stesso.

Da luglio ne è passata di acqua sotto i ponti.

Il torrido agosto in campagna è trascorso lentamente e “afosamente” con una Nespola felicissima di aver ritrovato il suo amichetto Gin.

IMG_1527

Anche quest’anno il piccoletto la aiutata non poco a fare ulteriori passi avanti.

La prima volta che è successo manca poco che mi prendesse un colpo nel sentirla abbaiare furiosamente e precipitarsi verso il cancello a testa alta per poi percorrere la rete di recinzione in lungo e in largo solo perché in quel momento stava passando un cane, una macchina o semplicemente delle persone in passeggiata.

Una versione inedita di Nespola cane da guardia. Questa mi mancava.

Contrariamente all’anno scorso era molto ubbidiente, la sera rientrava senza problemi e durante il giorno, se dovevamo uscire si faceva mettere il guinzaglio senza farmi fare il giro del giardino venti volte.

Insomma, un canetto modello.

Abbiamo fatto un sacco di passeggiate e siamo stati tutti insieme ben due volte a cena fuori. Bravissima e educatissima, la felloncella si accucciava accanto al tavolo e osservava tutto quello che le accadeva attorno.

A settembre, meritano assolutamente due righe di menzione i sei giorni di corso TTouch con Linda Tellington Jones in persona.

E’ stata una magnifica esperienza per me e per lei. In sei giorni abbiamo imparato tante cose e lei ha fatto ulteriori progressi, visibili chiaramente ogni giorno. Vederla in mezzo a tanti cani e a tante persone sconosciute, comportarsi come se fosse la cosa più normale di questo mondo, anzi gradire le attenzioni di tutti è stato veramente bello e di gran soddisfazione.

Siamo riusciti anche a fare la foto di gruppo….lo so, la foto è un po’ piccolina ma noi siamo in prima fila e lei si è accucciata per mettersi in posa come una modella consumata.

A fine ottobre abbiamo tagliato il traguardo dei due anni insieme e quello che vedo ora è una cagnolina serena e felice, allegra, ricettiva  e estremamente comunicativa. Sono sempre di più le occasioni in cui accetta una carezza “in campo aperto” , quando rientro a casa mi fa un sacco di feste, scodinzolii, inchini e vocalizzi di ogni genere.  Si avvicina e, dopo un paio di “nasate” si fa grattare sotto il mento appoggiando poi gradualmente il musino sul palmo della mia mano…..commozioneee.

Il nostro cammino è tutt’altro che concluso, le conquiste sono appena cominciate e si rincorrono l’un l’altra alla velocità della luce.

Santa Nespola

•luglio 2, 2009 • 2 commenti

Pasticca si sta rivelando un vero terremoto…..molesto.

Nespola è la pazienza fatta cane come mostrano queste immagini

Sopporta e ogni tanto mi guarda con aria implorante….”Levamela di torno, ti prego”